Da poco più di una settimana siamo tornati in Italia. Il viaggio in Benin è stato un viaggio attraverso i colori, gli odori, i suoni, la polvere dell’Africa. E’ stato un viaggio attraverso i confini, in cui abbiamo vissuto sulla nostra pelle cosa significhi essere stranieri in una terra lontana. Ma è stato anche un viaggio nell’accoglienza e nell’amicizia delle tante persone che ci hanno ospitato. E’ stato un viaggio attraverso i volti e i sorrisi dei bambini, che porteremo sempre nel cuore. Un viaggio attraverso le colture e le culture locali. Un viaggio attraverso i dispensari, avamposti di una sanità che già fa molto ma che molto ancora ha da fare. Abbiamo visitato, ma anche creato legami. Abbiamo iniziato a rendere concreti i progetti che ci hanno spinto a partire e che porteremo avanti nella nostra prossima missione laggiù.

Difficile riassumere tutto in poche righe. Per saperne di più, visitate Benintesi, il fotoreportage che il nostro amico Gabriele ha pubblicato su Tumblr.